Apparecchi acustici delle

MIGLIORI MARCHE

Il centro Amplivox applica apparecchi acustici delle migliori marche e delle migliori aziende produttrici a livello mondiale.

Terapia acufeni e vertigini

L’acufene è una sensazione sonora interna all’orecchio, senza una corrispettiva stimolazione sonora esterna. Il paziente che ne affetto descrive la natura del proprio acufene come tipo il rumore del mare o di una cascata, di un fischio acuto o suoni multipli, che può essere continuo o intermittente.

Per alcuni è un disturbo di lieve entità, che non richiede aiuto o trattamenti, per altri invece, l’acufene può essere estremamente invalidante. Spesso coloro che ne soffrono alla richiesta di aiuto si sentono rispondere che non si può far nulla o quasi.

Soluzioni

Il nuovo MOOD RIC con tecnologia Tinnitus, genera uno stimolo sonoro personalizzato in base alle preferenze individuali del paziente, per offrire ciò di cui ha bisogno: sollievo.

Può essere configurato (in base ai programmi disponibili), solo come apparecchio acustico, solo come stimolo sonoro oppure sommare i benefici di entrambe le funzioni.

Terapia laser

Con la terapia laser a basso dosaggio per il trattamento dell’acufene potrai trovare il sollievo tanto desiderato

TINNITOOL è un un laser a luce fredda di biostimolazione a bassa potenza che permette in determinati casi di alleviare e diminuire il fastidioso ronzio all’orecchio.

Composto da un corpo laser e da una sonda in fibra ottica che convoglia la luce all’interno della coclea penetrando per 16mm in profondità. Lo scopo è quello di raggiungere le cellule ciliate cocleari danneggiate e attraverso l’apporto di energia far si che le stesse recuperino le proprie funzionalità. Il dispositivo è stato progettato per una terapia domestica, infatti la terapia con il Medic Laser Tinnitool può essere effettuata autonomamente dal paziente presso il proprio domicilio, dovrebbe durare circa 20 minuti da ripetersi giornaliermente  per almeno 3 mesi

Gli apparecchi acustici scelti da amplivox

La scelta dell’apparecchio acustico che più adatti al tuo stile di vita è uno dei nostri obbiettivi; Le aziende dei marchi che trattiamo raggiungono livelli tecnologici elevatissimi,  gli apparecchi che proponiamo, infatti sono piccoli, comodi, moderni e innovativi e sono semplici da utilizzare.

apparecchi retroauricolari

(BTE)

Un apparecchio retroauricolare (BTE) è formato da due parti: l’apparecchio vero e proprio che si posiziona dietro il padiglione auricolare e la chiocciola, anatomicamente formata per essere alloggiata nell’orecchio.

La chiocciola viene realizzata su misura, partendo da una impronta di silicone che riproduce fedelmente l’orecchio esterno ed il condotto uditivo del paziente. Il suono, amplificato dall’apparecchio, è convogliato verso la chiocciola attraverso un tubetto di pastica e quindi trasmesso all’orecchio tramite il foro di uscita del suono presente sulla chiocciola. Gli apparecchi BTE possono avere diverse forme e colori. I controlli manuali sono localizzati sul lato superiore dell’apparecchio e possono essere gestiti con la punta dell’indice o con il pollice. In genere, più potente è l’apparecchio maggiori sono le sue dimensioni, in quanto in questi casi è necessario avere una batteria ed un ricevitore più grandi. La tecnologia all’avanguardia e l’innovativa introduzione delle batterie agli ioni di litio trovano concreta applicazione negli apparecchi acustici ricaricabili che, eliminando definitivamente le classiche batterie, consentono di poter vivere serenamente ogni momento della giornata senza dover pensare al loro acquisto e ricambio. Gli apparecchi acustici BTE sono tutti forniti insieme all’apposito caricabatterie, che funge anche da custodia protettiva, e a un kit per la manutenzione e l’igiene dell’apparecchio.

Apparecchi Retroauricolari

RIC

L’apparececchio acustico RIC (Receveir in the canal) è un dispostivo acustico dove la componente acustica è attiva il ricevitore o altoparlante è collocato all’interno del condotto auricolare. Questa soluzione fa si che la qualità del suono sia ottima in quanto possiamo avere risoluzione frequenziali fino a 14.000 Hz. Gli apparecchi acustici RIC, sono tutti forniti insieme all’apposito caricabatterie, che funge anche da custodia protettiva, e a un kit per la manutenzione e l’igiene dell’apparecchio.

Apparecchi Endoauricolari

Una caratteristica degli apparecchi endoauricolari è che le componenti elettroniche sono racchiuse all’interno di un guscio di plastica che alloggia direttamente nell’orecchio.
Il microfono, il vano portabatteria ed i controlli utente sono localizzati sul piattello frontale posizionato all’interno dell’orecchio. Il ricevitore dell’apparecchio si trova nel condotto uditivo ed il più delle volte è protetto da un filtro paracerume, il cui scopo è evitare che cerume arrivi ad ostruire o a bloccare il ricevitore. Gli apparecchi endoauricolari sono disponibili in diversi modelli: conca piena o mezza conca. Il modello auricolare più voluminoso si definisce a conca piena. Le sue dimensioni, infatti, occupano quasi tutta la conca dell’orecchio esterno. Il modello a mezza conca ne è una variante, ed ha dimensioni più piccole.

Apparecchio invisibile

ICC

Come l’endoauricolare anche questo modello viene realizzato partendo dall’impronta del condotto uditivo del paziente, ma le dimensioni sono ancora più contenute. Indossandolo l’apparecchio “scompare” nell’orecchio risultando invisibile, offrendo ai pazienti più esigenti una soluzione discreta e performante allo stesso tempo.  Il modello che ha le dimensioni più ridotte è l’apparecchio pretimpanico CIC. Esso viene collocato in profondità nel condotto uditivo. Tramite un piccolo cordino di estrazione, fissato sulla parte esterna dell’apparecchio, la persona può estrarre l’apparecchio dall’orecchio con molta facilità. I modelli pretimpanici spesso sono completamente automatici. Come per gli apparecchi BTE, esiste una relazione tra il grado di amplificazione offerto e la dimensione dell’apparecchio. I CIC in genere sono consigliati soltanto per ipoacusie da leggere a moderate. Questo perché utilizzano necessariamente una batteria molto piccola ed il ricevitore è in grado di fornire un livello di pressione sonora limitato. Oltre alla gradevolezza dal punto di vista estetico, un indubbio vantaggio degli apparecchi pretimpanici, tuttavia, è che indossandoli viene preservata la naturale abilità dell’orecchio nel captare i suoni. Questo consente una amplificazione aggiuntive delle alte frequenze e facilita la localizzazione della sorgente sonora. Inoltre, dal momento che i CIC vengono posizionati più in profondità rispetto ad altri tipi di apparecchi, la cavità nel condotto uditivo tra apparecchio e timpano risulta ridotta. Questo significa che, anche con un livello di segnale al ricevitore più basso, si riesce ad ottenere in uscita un apprezzabile livello di pressione sonora

Apparecchi Intracanale

Il modello intracanel ITC è una versione più piccola degli apparecchi endoauricolari. Si colloca parzialmente nel condotto uditivo, ma il faceplate resta tuttavia visibile all’esterno.